MA COSA VUOL DIRE BIOCOMPATIBILITA’?

BIOcompatibile significa compatibile con la vita. Per sua stessa definizione, è “BIOcompatibile” ciò che ha capacità intrinseca di essere metabolizzata dagli esseri viventi, senza nessun tipo di danno per la loro salute. Ma non bisogna confondersi: non sempre è sufficiente – come spesso si pensa – che una sostanza sia naturale per essere anche BIOcompatibile. Pensate al petrolio: proviene da una fonte assolutamente naturale, eppure la sua lavorazione e l’utilizzo dei suoi derivati inquinano l’ambiente e sono altamente dannosi per la nostra salute. Tutt’altra cosa è invece parlare di chimica vegetale: la lavorazione in questo caso avviene su materie prime vegetali e quindi totalmente compatibili con la salvaguardia dell’ambiente e del benessere dei suoi abitanti.

Condividi su:

Lascia un commento